sabato 26 novembre 2011

UN GIORNO DOPO L'ALTRO - LUIGI TENCO

sabato, 17 settembre 2011
 
Avere sempre il televisore acceso (senza poterlo spegnere senza incorrere nelle ire di qualcuno in casa) è seccante, ma a volte è fonte di ispirazione.
Questa sera, per esempio, mi ha riportato una canzone che accompagnava l'inizio dei telefilm de "Il commissario Maigret " quelli in bianco e nero, interpretato da Gino Cervi.
Era il 1966 ed io ancora una bambina, ma  la ricordo ancora molto bene. Cercandola, ne ho riscoperto l'autore (Luigi Tenco) e trovato il testo: potenza di Internet.!
I versi che la compongono sono di in forte impatto visivo, un pò decadenti forse.
Voi la ricordavate? Provate QUI








Un giorno dopo l'altro
il tempo se ne va
le strade sempre uguali,
le stesse case.
Un giorno dopo l'altro
e tutto e' come prima
un passo dopo l'altro,
la stessa vita.
E gli occhi intorno cercano
quell'avvenire che avevano sognato
ma i sogni sono ancora sogni
e l'avvenire e' ormai quasi passato.
Un giorno dopo l'altro
la vita se ne va
domani sarà un giorno uguale a ieri.
La nave ha già lasciato il porto
e dalla riva sembra un punto lontano
qualcuno anche questa sera
torna deluso a casa piano piano.
Un giorno dopo l'altro
la vita se ne va
e la speranza ormai e' un'abitudine.



Leggi i vecchi commenti


 

#1  18 Settembre 2011 - 12:55
Grande canzone di Luigi Tenco, che non ho mai dimenticato.
Grazie, Carla.
Mauro
Utente: maurogermani Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. maurogermani

#2  18 Settembre 2011 - 14:58
Le case si trasformavano in un piccolo cinema; persino la luce veniva spenta ed il silenzio dei presenti era assoluto.
Ci spicciavamo a mangiare, per essere pronti anche di aver sbrigato le ultime faccende, di aver messo via tutte le stoviglie, perchè dopo lo spettacolo, rimaneva - almeno a me - solo da andare a letto, perchè il giorno dopo c'era un nuovo giorno di scuola.
Ricordi....

Utente: NATACARLA Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. NATACARLA 


Nessun commento:

Posta un commento