giovedì 17 novembre 2011

DOPO L'AMORE - SAVERIO CRISTIANI

mercoledì, 28 ottobre 2009

Troppa tristezza, vero?
Meglio una poesia d'amore. Per quanto l'amico Saverio mi rimproveri di scrivere sempre cose tristi, anche lui mica scherza!
Questa poesia è edita, ed è tratta dal suo libro "LE LUMACHE ed altri racconti (forse) fantastici".
In attesa di proporvi qualcosa dal suo nuovo libro.






DOPO L'AMORE



Voltando la testa
leggermente
ti vedrò addormentata
in penombra
e tacerò di noi
anche con me

Ti toccherò le labbra
e la fronte
senza svegliarci
così sarà tempo
o sarà sogno
o primavera



 Leggi i vecchi commenti

 
#1  30 Ottobre 2009 - 06:55
Straordinario l'uso del noi (tacerò di noi, senza svegliarci). Il poeta scivola così nell'attimo magico di quella fusione indicibile che nasce dopo l'amore. Sorprendente, tenerissima poesia.
Erminia
utente anonimo

#2  30 Ottobre 2009 - 07:50
Ciao, Erminia!
Che bella sorpresa, sentirti e leggere soprattutto il tuo apprezzamento per una delle poesie che seleziono.
Piace molto anche a me quel passaggio e l'autore ne è testimone.
Ci sentiamo!
Carla
Utente: NATACARLA Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. NATACARLA

Nessun commento:

Posta un commento