domenica 20 novembre 2011

MATTINO - BLAGA DIMITROVA

giovedì, 03 marzo 2011
MATTINO - BLAGA DIMITROVA

Versi frammentati e molte pause in questa poesia, come a sottolineare quanto sia difficile parlare quando ci si sente perduti.
Il sentimento espresso superbamente, sintetizzato in quell'isola che è
"La mia ultima parola fu un sorriso."





MATTINO

Era necessario un addio, perché capissi,
che non c’è un addio per noi.

Per sempre porterò in me quest’alba
come segno di bruciatura.
Alzàti sul far del giorno,
partimmo verso l’areoporto grigio
ed eravamo contenti, perché era così lontano.

La mia ultima parola fu un sorriso.

E sopra di noi sorgeva con l’addio
l’incontro vero e l’amore.


Leggi i vecchi commenti


 
#1  27 Marzo 2011 - 20:34
Grazie di aver regalato a tutti qui una poesia di quella grande anima bulgara che è Blaga proprio a questo giorno...... Blue
utente anonimo

#2  27 Marzo 2011 - 21:22
Lieta di averti, inconsapevolmente, accontentato.
Carla
Utente: NATACARLA Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. NATACARLA





Nessun commento:

Posta un commento