domenica 20 novembre 2011

SOGNO E TORMENTO - MASSIMO MILANI

mercoledì, 18 agosto 2010
 
 
Ci sono amici che, pur essendoci vicini, a volte ci dimentichiamo di loro.
E' il caso di Massimo e di questa sua poesia per la quale avevo già da tempo predisposto immagine e testo, rimandandone l'inserimento.
Prima per far passare del tempo  tra una sua poesia e l'altra, poi perchè me ne aveva fatta leggere una nuova e me ne ero innamorata.
Così il post preparato da quasi un anno, è rimasto nel limbo, in attesa. Ma anche questa poesia non è meno bella delle altre che avevo proposto, così prima di leggere qualche sua  nuova poesia - e di rischiare di rimandare ancora -  eccola.
Sono versi velati di malinconia, di disillusione, ma anche ricchi di un amore profondo e rispecchiano molto il suo autore.





Antonello da Messina 1430-1479
L'Annunziata 1475-1476 ca. (particolare)

 
 

SOGNO E TORMENTO


Questa notte
guardando il cielo
abbraccio i miei sogni
spenti, senza domani
e socchiusi gli occhi
umidi di ricordi
in preghiera
cerco ancora i Tuoi
per poi fuggire
da quello sguardo
che brucia e fa male
ma che non posso
… non amare.



Leggi i vecchi commenti



#1  19 Agosto 2010 - 21:03
 
Carla carissima, ogni volta che un mio testo trova spazio tra le tue pagine, accompagnato con un tuo commento .... a parte la gratitudine che sento di doverti per l'attenzione, beh ... sappi che è anche un'emozione, sincera.  Massimo M.
utente anonimo
#2  19 Agosto 2010 - 21:15
 
Emozione che mi hai tu per primo, che mi piace condividere con chi passa e legge ed ad un autore che stimo molto.
Carla

Utente: NATACARLA Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. NATACARLA 


 

Nessun commento:

Posta un commento