giovedì 17 novembre 2011

VADO SOGNANDO SENTIERI - ANTONIO MACHADO

martedì, 18 agosto 2009
 

Sarà che sono già con un piede in cammino, che spero di percorere anch'io sentieri che mi portino ......ovunque vogliano loro, che mi stupiscano con scenari diversi da ammirare.
E poi serbarne gelosamente il ricordo,  poterlo richiamare alla mente quando il vivere di tutti i giorni si farà lungo e duro da sopportare e sarò così stanca da piangere.
Machado, dunque...


http://www.vivinfvg.it/immagini_sentieri/sentieri_didattici/Sentiero_I_Quadris_di_Fagagna/15%20-%20Sentiero%20Stagno%20Quadri.jpg




VADO SOGNANDO SENTIERI



Vado sognando sentieri
della sera. Le dorate
colline, i pini verdi,
la polvere sulle querce!...
Il sentiero dove va?



Vado cantando, viandante
che intanto fa il suo cammino
– Ecco scendere la sera –,
“Nel cuore mi doleva
la spina di una passione;
un giorno la strappai via:
non mi sento più il cuore”.



La campagna, scura e muta,
resta assorta a meditare
un attimo. Nel pioppeto
sul fiume soffia il vento.

La sera diventa buia;
e il sentiero dalla bianca
serpentina che sbiadisce
offuscandosi scompare.



Torna il mio canto a penare:
“Pungente spina dorata,
come vorrei sentire
che mi trafiggi il cuore”.

2 commenti:

  1. che bella poesia mi hai dato l'ispirazione per la mia poesia per la scuola

    RispondiElimina
  2. Bene. Ne sono davvero contenta. Me la farai leggere? In fondo al post, sulla destra, c'è l'indirizzo mail per i contatti.

    RispondiElimina