domenica 13 novembre 2011

A DOMANI - DIMITROVA BLAGA

mercoledì, 17 dicembre 2008
Lo sapete.......quando mi fisso su un autore......
Come facevo a non proporre la poesia che ha dato il titolo alla sua prima raccolta di poesie? Quella che l'ha resa famosa? E oltretutto è molto bella. Se la pensiamo nata intorno al 1959 - data della pubblicazione - ci si stupisce di come possa essere benissimo frutto del nostro pensiero di ieri.


       



A DOMANI




- A domani! - dici tu e già te ne vai.
Con sguardo impaurito io t'accompagno.
A domani?... Ma domani è immensamente lontano.
Davvero tante ore fra noi si porranno?

Fino a domani per me sarà ignota
l'ombra mutevole della tua fronte,
il discorso ardente e pulsante della mano,
dei tuoi pensieri il fluire segreto.

Prima di domani, se vorrai bere, non potrò
essere la tua fonte. Se il freddo
ti avvolge - non sarò il tuo fuoco.
Se hai timore del buio - la tua luce.

- A domani! - tu dici e parti
e non senti nemmeno che non hai risposta.
- Al giorno estremo! - mi aspettavo dicessi
e rimanessi con me fino al giorno estremo.



 Leggi vecchi commenti 




#1  19 Dicembre 2008 - 10:40
Quante volte il mio sguardo impaurito ha accompagnato una partenza!.... Quanta sofferenza ho nascosto dietro un sorriso forzato, una comprensione imposta... Solo i ricordi cancellano il tempo, le distanze. Perchè cio' che custodiamo nel cuore e nella mente non ha tempo, non ha distanze. Grazie, Carla, delle emozioni che sai regalarmi.
Utente: annarita59 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. annarita59
 

Nessun commento:

Posta un commento