martedì 15 novembre 2011

FUSIONE - JUAN RAMON JIMENEZ

venerdì, 27 marzo 2009



http://www.garcianieto.com/images/Juan%20Ram%C3%B3n%20Jim%C3%A9nez.jpg

Juan Ramón Jiménez Mantecón (24 dicembre 1881 - 29 maggio 1958)
Poeta spagnolo e premio Nobel per la Letteratura nel 1956.
Di famiglia benestante, iniziò gli studi nel collegio dei Gesuiti di Puerto Santa Maria a Cadice, per poi iscriversi alla Facoltà di Diritto dell'Università di Siviglia.
Ma era la volontà di suo padre, non la sua, rivolta all'arte: pittura, letteratura,  poesia.
Ed i suoi scritti vengono publicati su giornali e riviste, ottenendo notorietà e perfino un compenso.
La paura della morte e delle malattie, acuita poi dalla morte del padre, avvenuta nel 190, lo porta alla depressione ed al ricovero in una Casa di Cura vicino a Bordeaux, da dove compie dei viaggi in Svizzera ed in Italia.
Influenzò fortemente la generazione poetica del '27 e poeti del calibro di Lorca, Alberti, Salinas, Guillén, D. Alonso e sulle altre letterature europee, come ad esempio sull'ermetismo italiano.

Quella qua sotto è una poesia veramente breve.
Qualcuno me la ha (giustamente) paragonata a quella di Ungaretti. Chissà che non abbia pensato a questa nello scrivere il suo "M'illumino d'immenso"


http://ima.dada.net/image/medium/122963.jpg




FUSIONE



Col nuovo mattino,
il mondo mi bacia
sulla tua bocca, donna.



Leggi i vecchi commenti



#1  27 Marzo 2009 - 17:02
 
Uno dei più grandi poeti del '900 e uno di miei preferiti. Ciao, Pietro.
Utente: pietroatzeni Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. pietroatzeni
#2  27 Marzo 2009 - 17:31
 
Accipicchia! Non avevo ancora finito l'inserimento!
Grazie comunque Pietro.
Spero di rivederti presto.
Carla
Utente: NATACARLA Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. NATACARLA


Nessun commento:

Posta un commento