sabato 26 novembre 2011

Presentazione libro: BRACI di Juan Vicente Piqueras

martedì, 22 novembre 2011
Presentazione libro: BRACI di Juan Vicente Piqueras
 
Vi devo delle scuse, per la mia apparente latitanza.
Stavo salvando l'intero blog, compresi i vostri commenti che mi hanno alleggerito la fatica e tentato di fermarmi a pensare ancora una volta a quanto mi avete scritto in questi oltre tre anni. Non ho ancora finito, ma sono a buon punto. Quando sarò pronta, inserirò il link del nuovo blog, mantenendo comunque in parallelo entrambi, sperando sempre che sia solo un brutto sogno...
Volevo invece segnalarvi la presentazione del libro BRACI di Juan Vicente Piqueras, cui parteciperà l'autore. Prendete nota e liberatevi dagli impegni:
Martedì 29 novembre nella sala dell’Istituto Cervantes di Roma, in Piazza Navona 91 alle ore 19, l’autore presenterà Braci. L’evento prevede la doppia presentazione di Braci e dell’opera Il toro non sbaglia mai di Matteo Nucci ed. Ponte alle Grazie.




Dunque, qui qualche notizia, dalla scheda-autore della casa editrice Esperia di Roma:
Edizioni Empirìa
via Baccina 79 00184 Roma
tel. o6 69940850 fax 0645426832
www.empiria.com info@empiria.com
Juan Vicente PiquerasBRACI
Introduzione di Luis Sepúlveda. Traduzione di Carola Silvestrelli
Collana Sassifraga
2010, pp.128 € 14,00
ISBN 978-88-96218-16-7
Gli aforismi poetici di Piqueras nascono per non morire mai. Il lettore non può definire il loro significato in un’unica interpretazione: si tratta di materiale puro e ancora incandescente di alto valore creativo. Come faville di senso e sentenze improvvise che attraversano e fendono il pensiero, prima di sistemarsi nella forma poetica. Piqueras conserva questi versi, appunto come “braci”: ciò che resta di un vecchio fuoco e che può sempre divampare in una nuova fiamma. Frasi-formula che ci riportano alla rovente fucina dell’artista e dell’alchimista, il laboratorio delle meraviglie, in cui si prepara e si aspetta qualcosa di sorprendente. La raccolta vanta la prestigiosa introduzione di Luis Sepúlveda, che paragona Braci allo studio di uno scultore, dove “tra le opere finite si vedono pezzi di terracotta apparentemente informi che l’artista conserva perché in essi sta il segreto della scultura finita”. L’edizione, corredata di testo originale spagnolo a fronte (Ascuas), è tradotta da Carola Silvestrelli.
Juan Vicente Piqueras, nato nel 1960 a Valencia, ha vissuto tra Francia, Italia e Grecia. Autore in Spagna di molte opere di poesia e di traduzioni poetiche è vincitore nel 2007 del Premio internazionale di poesia del Festival di Medellìn, Colombia. Attualmente è direttore accademico dell’Istituto Cervantes di Atene. Nel 2005 ha pubblicato la raccolta poetica Palme/Palmeras presso Empirìa.

Vorrei segnalare di nuovo i post che gli ho dedicato, per ricordarvi le sue poesie e per proporle a chi non le avesse mai lette.

http://natakarla.splinder.com/tag/piqueras+juan+vicente

e altri in cui è possibile ascoltarlo:

Al festival della poesia di Madellin, Colombia, una delle più prestigione e ricche manifestazioni a livello Mondiale
A Fiorano Modenese 2005

E'  stato ospite della prima edizione del Festival internazionale della Poesia di Genova,  organizzata da Claudio Pozzani ed il Circolo dei viaggiatori nel tempo: una vetrina da cui sono sfilati moltissimi grandi autori stranieri (presenti anche sulle mie pagine) e promesse del panorama letterario italiano.

http://www.festivalpoesia.org/2008/index.php?option=com_content&view=category&id=76&layout=blog&Itemid=120

Pensateci e gironzolate da quelle parti di Roma, il prossimo Martedì. Magari vi viene voglia di entrare.
Io conto di andare.



1 commento: